Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione R > Beato Ruggero di Todi Condividi su Facebook Twitter

Beato Ruggero di Todi Sacerdote francescano

5 gennaio

Todi, Perugia, 1190 circa - 5 gennaio 1237

Nacque a Todi (Perugia) il 1190circa. Fu uno dei primi dodici compagni di san Francesco e da luiadditato, per la sua carità, come vero Frate Minore. Sacerdote, direttore spirituale della beata Filippa Mareri, la guidò nelle vie della santità fino alla morte. Morì nel convento di Todi il 5 gennaio 1237. Nel 1238 Gregorio IX ne autorizzò il culto, riconfermato da Benedetto XIV il 24 aprile 1751.

Etimologia: Ruggero = lancia gloriosa, dal tedesco

Martirologio Romano: A Todi in Umbria, beato Ruggero, sacerdote dell’Ordine dei Minori, discepolo di san Francesco e suo fervido imitatore.


Ruggero è un nome diventato popolare in Italia grazie ai Normanni. Nel francone si diceva Hrodgaer , composto da hroth, che significava “fama, gloria”, e da gaira , lancia; sicché Ruggero è “il famoso per la sua lancia” oppure “lancia gloriosa”.
Di questo beato francescano si hanno brevi notizie e da antichi e moderni agiografi è spesso confuso con il marchigiano Rizziero o Ruggero di Muccia.
Ruggero nacque a Todi (Perugia) e fu tra i primi seguaci di s. Francesco d'Assisi. Egli stesso afferma di essere entrato nell'Ordine dietro divina rivelazione, e di essersi sentito da quel giorno così cambiato e rinnovato da sembrare quasi un altro uomo. In seguito lo stesso s. Francesco dichiarava: «E' buon frate minore colui che ha la carità e la vita di fr. Ruggero, perché tutta la sua vita e conversazione riluce ed arde nel fervore della carità». Viene anche elogiato per la stretta osservanza della povertà francescana.
Il 16 febbraio 1236 nel monastero delle Clarisse di Borgo S. Pietro (Rieti) moriva santamente la fondatrice, la b. Filippa Mareri, assistita dal Ruggero, probabile direttore spirituale della comunità fin dalla fondazione (1228), il quale, nel giorno seguente tenne di Filippa pubblico elogio funebre. Tornato poi a Todi, vi morì qualche anno dopo, operando molti miracoli. Gregorio IX, informato della di lui santità, concesse volentieri alla città di Todi di potergli celebrare la festa liturgica; festa poi estesa a tutto l'Ordine Francescano da Benedetto XIV il 24 aprile 1751.
La sua festa si celebra il 5 gennaio.


Autore:
Aniceto Chiappini


Fonte:
Bibliotheca Sanctorum

______________________________
Aggiunto/modificato il 2002-03-14

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati . Pubblicità