Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione T > Beata Trinità (Teresa Rius e Casas) Condividi su Facebook Twitter

Beata Trinità (Teresa Rius e Casas) Vergine e martire

23 luglio

>>> Visualizza la Scheda del Gruppo cui appartiene

† Barcellona, Spagna, 23 luglio 1936

Suor Trinità (Teresa Rius e Casas), nacque il 17 novembre del 1875 in San Martino di Provençals (Barcellona). Aveva 61 anni di età e 31 di vita religiosa quando fu martirizzata. Entrò a 24 anni nel convento delle Monache Minime di Barcellona. Aveva il dono della contemplazione ed una grande gioia, semplicità ed umiltà di cuore. Tutti i momenti liberi li passava con Gesù, presente e vivo nel Tabernacolo. E' stata beatificata il 13 ottobre 2013 con altre consorelle Minime Scalze di San Francesco di Paola.



Teresa Rius y Casas nacque a Sant Martí de Provençals, presso Barcellona, il 17 novembre 1875, figlia del filatore Feliu Rius e di Ana Casas. Venne battezzata il 21 dello stesso mese come Teresa Dolores Martina.
Sin da bambina avvertì la vocazione religiosa, come affermò, in una testimonianza del 1988, la consorella suor Teresita di Gesù Bambino: «Era molto pia: ovvio, lo era di famiglia! Sua madre le insegnava molto bene; da piccola, quando si sedeva, preparava una dedia vuota e non permetteva a nessuno di sedercisi sopra, perché diceva che era per la Vergine Santissima. Sua madre infuse ai figli anche una perfetta umiltà e lei la possedeva già quando entrò in monastero».
A ventiquattro anni, chiese di essere ammessa presso le monache Minime di Barcellona come sorella conversa, dato che sapeva a stento leggere. L’anno dopo professò i voti solenni, assumendo il nome di suor Trinità.
Una consorella che la conobbe, suor Concepción di Gesù, dichiarò: «Possedeva l’umiltà di cuore, era molto gioiosa ed eucaristica, di carattere costante. Cercava di dedicarsi alla preghiera e alla contemplazione in tutti i momenti liberi. Nel suo compito d’infermiera, badava molto bene alle ammalate con grande carità». Suor Teresita confermò: «Quando l’ho conosciuta era molto umile, gioiosa e di gran naturalezza».
Allo scoppio della guerra civile spagnola, venne costretta ad abbandonare il convento e, insieme a otto consorelle e a Lucrecia Garcia Solanas, sorella di sangue di una di loro, si rifugiò in un edificio vicino, la Torre Arnau.
Alle tre e mezza della notte del 23 luglio, alcuni miliziani, informati da Esteban, il portinaio del convento, assaltarono la torre in cerca di dieci monache. Entrati nella sala da pranzo, videro nove donne che recitavano il Rosario e chiesero chi di loro fosse la superiora, per ottenere da lei i valori del convento.
Le nove monache e Lucrecia vennero gettate in un camion e, dopo essere fatte scendere, torturate e uccise. Al momento del martirio, suor Trinità aveva sessantuno anni, di cui trentuno di vita religiosa. Insieme alle sue compagne di martirio, è stata beatificata a Tarragona il 13 ottobre 2013, inclusa nel più vasto gruppo di cinquecentoventidue martiri caduti durante la guerra civile spagnola.


Autore:
Emilia Flocchini

______________________________
Aggiunto/modificato il 2013-12-07

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


L'Album delle Immagini
è temporaneamente
disattivato




CD immagini

Sostienici e avrai TUTTE le immagini di Santiebeati
Clicca qui per richiederlo

Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati . Pubblicità