Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati


Newsletter
Per ricevere i Santi di oggi
inserisci la tua mail:

E-Mail: info@santiebeati.it


> Home > Sezione R > Beato Ramón Oromí Sullà Condividi su Facebook Twitter

Beato Ramón Oromí Sullà Sacerdote e martire

26 aprile

>>> Visualizza la Scheda del Gruppo cui appartiene

1875 - 1937

Sacerdote, consulente per molti anni e anche segretario generale dell'Istituto. È stato direttore dell'Associazione della Sacra Famiglia della rivista Sacra Famiglia. Autore della prima biografia di San Giuseoppe Manyanet e altri scritti. Ha dedicato molti anni alla formazione scientifica e religiosa dei giovani. Predicatore zelante e propagatore delle glorie della Sacra Famiglia a favore delle famiglie. La rivoluzione lo ha sorpreso a Balneario de Vallfogona de Riucorp, ma da qui si rifugia a Barcellona. Qui il 26 aprile 1937 firma una dichiarazione confessando la sua identità sacerdotale. Deportato a S. Elia è poi ucciso Moncada, il 26 aprile 1937. I suoi resti sono stati gettati nella fossa comune.



Il beato Ramón Oromí Sullà nacque nel 1875 a Salàs de Pallars (Lérida).
Entrato nella congregazione della Sacra Famiglia fondata da San Giuseppe Manyanet nel 1864, per diffondere la devozione alla Sacra Famiglia e la formazione cristiana delle famiglie, attraverso l'educazione cattolica dei fanciulli e dei giovani, una volta ordinato sacerdote, divenne consulente e per molti anni segretario generale dell'Istituto.
E’ stato il direttore della rivista La Sagrada Familia.
Scrittore fecondo è l’autore della prima biografia di San José Manyanet e di numerosi altri saggi.
Dedicò lunghi anni alla formazione religiosa e scientifica dei giovani confratelli, ed è ricordato da tutti come l’entusiasmante divulgatore delle virtù e degli esempi della Sacra Famiglia di Nazaret, per tutte le famiglie cristiane.
Con la sua attività è riuscito a salvare buona parte del prezioso patrimonio morale e materiale di San José Manyanet e dell'Istituto.
Allo scoppio della rivoluzione si trovava nel Balneario de Vallfogona de Riucorp. Rifugiatosi a Barcellona, è stato accolto generosamente da due famiglie amiche.  Andato ad alloggiare in una pensione in Calle Tallers, fu arrestato il 19 aprile 1937 e trasferito alla stazione di pattuglia. Qio il 26 aprile 1937 firmò una dichiarazione dove confessò di essere un sacerdote.  Deportato nella prigione di San Elías, fu ucciso vicino al muro del cimitero di Montcada nello stesso giorno e la sua salma venne gettata nella fossa comune. 
Padre Ramón aveva 61 anni.
Il 10 maggio 2012, Papa Benedetto XVI ha autorizzato la promulgazione del decreto del martirio di 19 religiosi e sacerdoti dei Figli della Sacra Famiglia e giovani laici ex alunni.
Il 13 ottobre 2013 a Tarragona, nella regione spagnola della Catalogna, si è svolto il rito della beatificazione presieduto dal delegato di Papa Francesco, il Cardinale Angelo Amato,  di 522 persone uccise in odio alla fede durante la guerra civile spagnola. Tra questi è stato beatificato anche padre Ramón Oromí Sullà.
 


Autore:
Mauro Bonato

______________________________
Aggiunto/modificato il 2020-04-07

___________________________________________
Translate this page (italian > english) with Google


L'Album delle Immagini
è temporaneamente
disattivato




Home . Onomastico . Emerologico . Patronati . Diz.Nomi . Ricerca . Ultimi . Più visitati . Pubblicità